COME SCEGLIERE IL CUSCINO GIUSTO?

Tempo di lettura : 3 minuti

Sicuramente vi sarete già chiesti come scegliere il cuscino giusto per voi. Alcuni lo preferiscono basso, altri alto, altri ancora morbido e qualcun’altro un po’ più duro. Come succede per il materasso, si ha la tendenza a non dare la giusta importanza a questo oggetto, che in realtà è molto utile per dormire come si deve.

Fare la scelta giusta vi aiuterà quindi ad affrontare ogni giornata al massimo della forma proprio come permettono di fare gli Incredibili cuscini Tediber!

Il cuscino non è un oggetto da sottovalutare, anzi, determina la qualità del sonno insieme al materasso! Se soffrite di mal di schiena o dolori alla cervicale, forse è arrivato il momento di cambiare il vostro guanciale!

Ma come fare per scegliere il cuscino giusto che si adatti alle proprie esigenze? E’ consigliabile optare per quelli ergonomici e traspiranti.

Ad ogni modo, ecco una piccola guida per facilitarvi la scelta.

cuscino tediber

1) COME SCEGLIERE IL CUSCINO IN BASE ALLA COMPOSIZIONE

Le tre composizioni più importanti e conosciute sono le seguenti:

Cuscino in piuma:

Questi guanciali sono caratterizzati dal fatto che sono molto traspiranti e possono essere più o meno sostenuti in base al grado di imbottitura impiegato. Dal momento che sono realizzati da materiali naturali, sono molto elastici e durano circa 10 anni. Sostengono perfettamente il capo e si adattano alla forma della testa.

Cuscino memory foam:

Il memory foam è un materiale termosensibile che si adatta alla forma del capo e che assorbe ogni movimento. E’ una delle tecnologie più all’avanguardia del momento, ma può far sentire molto caldo. Perché? Il memory è un materiale termosensibile che si modella con il calore del corpo e, cosi’ come lo assorbe, lo rilascia.

Cuscino lattice:

Il lattice è un materiale che reagisce alla pressione, respingendo il peso con una forza uguale e opposta. Un cuscino del genere può risultare piuttosto sostenuto (forse fin troppo), ma resta molto più traspirante rispetto a quello in memory.

2) COME SCEGLIERE IL CUSCINO IN BASE ALLA CONSISTENZA E SPESSORE

Durezza e spessore sono molto importanti per ottenere un comfort ottimale. Il nostro consiglio è quello di scegliere un cuscino né troppo sostenuto, né troppo morbido e mediamente alto. E’ importante non acquistare un cuscino troppo alto perché esercita una pressione negativa sul collo, ma nemmeno un cuscino troppo basso. Con un cuscino troppo piatto infatti, il collo e la testa non potranno essere sostenuti come si deve.

Se cercate un cuscino cervicale consigliamo un guanciale che possa sostenere bene la nuca e avvolgere il capo in modo da evitare tensioni al collo.

3) CERTIFICAZIONI DEL CUSCINO

Acquistare un cuscino certificato è senza dubbio una garanzia in più contro eventuali manifestazioni allergiche e acari.

Ecco le certificazioni più importanti:

OEKO-TEX® Standard 100:

Con questa certificazione è possibile verificare se i materiali del cuscino contengono delle sostanze chimiche. I cuscini che sono certificati OEKO-TEX® Standard 100 non contengono quindi sostanze nocive alla salute.

Proneem®:

Questa certificazione garantisce al cuscino di essere completamente antiacaro e ipoallergenico.

4) IL CUSCINO TEDIBER

Il cuscino Tediber è realizzato in piumino e piume naturali d’oca di origine francese ed è rivestito da un tessuto cucito a mano in cotone 100% naturale. Le cuciture interne del cuscino sono ultra resistenti e sono rifinite con un bordino rinforzante che non farà scappare nessuna piuma.

Questo incredibile cuscino è spesso 15 cm ed è morbido come un bignè. Nonostante ciò, offre un ottimo sostegno del capo ed è estremamente traspirante.

Inoltre, l’imbottitura proviene da oche allevate in Francia destinate al consumo alimentare. Nessun animale è stato quindi spiumato vivo per realizzare il cuscino Tediber.
cuscino tediber

Se anche voi desiderate un cuscino responsabile ed estremamente soffice e accogliente, correte subito sul nostro sito e ordinatelo! Vi cambierà la vita 😉

Pubblicato il 17/11/2019

Scopri anche

Sopravvivere alle notti estive
Come dormire bene in due
MATERASSO MATRIMONIALE: COME SCEGLIERE QUELLO GIUSTO?
Condividi l’articolo