COME DORMIRE BENE IN DUE

Tempo di lettura : 3 minuti

Se anche la vostra metà è un ruba-coperte e a volte avete l'impressione di dormire su un tappeto elastico, questo articolo è fatto per voi! Ecco qualche suggerimento per poter dormire meglio in due :)

Sapevate che una persona si rigira nel letto in media 40 volte a notte? Quando si dorme accanto a qualcuno la media raddoppia, sono quindi 80 occasioni di svegliarsi (o di farsi svegliare!), e altrettanti possibili motivi per litigare con il proprio partner il giorno dopo!
dormire negli anni 50
Tutti questi problemi sono dovuti principalmente alla cattiva capacità di assorbire i movimenti, elemento essenziale nella scelta del materasso. Questo fattore non deve essere trascurato soprattutto da chi sa di muoversi molto durante la notte o dalle coppie con diverse caratteristiche fisiche ed abitudini di vita differenti.

Un materasso in grado di assorbire bene i movimenti fa guadagnare 53 minuti di sonno profondo e riparatore a notte, quindi se volete salvare le vostre future notti, seguite l’incredibile guida Tediber! ;)

materassi matrimoniale tediber

I CONSIGLI DI TEDIBER

Non riuscite proprio piu’ a sopportare i continui movimenti del vostro partner? In generale i materassi in memory e in lattice sono una buona soluzione, per questo noi di Tediber abbiamo deciso di racchiudere queste due tecnologie in un unico materasso, per garantire il meglio nell’assorbimento dei movimenti e, perchè si sa, dormire bene significa anche svegliarsi in forma.

Il memory si adatta alle caratteristiche fisiche di tutti i sognatori e riprende rapidamente la sua forma iniziale se si cambia posizione, quindi ci si puo’ muovere nel letto in tranquillità senza svegliare il proprio vicino. Proprio come il memory, il materasso in lattice assorbe i movimenti ed assicura il corretto isolamento durante il sonno. I due materiali combinati insieme, proprio come nel materasso Tediber, sono un'accoppiata vincente :)

I componenti del materasso non sono gli unici fattori rilevanti da dover prendere in considerazione. Ci si dovrebbe orientare infatti verso un materasso che abbia almeno 20 cm in piu’ rispetto alla propria altezza (tra le misure standard una 160x200 sarebbe la misura ideale), cosi’ da permettere di cambiare posizione e di muoversi liberamente.

In ogni caso se neanche un materasso Tediber Queen Size sarà riuscito a migliorare la situazione, noi del Team vi consigliamo qualche piccola mossa per passare la notte in tutta tranquillità senza svegliarvi ad ogni movimento del vostro partner.

materasso matrimoniale tediber

RISPETTARE I PROPRI RITMI

Per poter prendere sonno tranquillamente, bisogna innanzitutto rispettarsi e rispettare il proprio ciclo di sonno e quello del vostro partner, rispettando i propri ritmi e non cercare di sincronizzare gli orari (soprattutto se si è mattinieri e il proprio partner un animale notturno).

EVITARE LA LOTTA DELLE COPERTE

Per dissuadere i ladri di coperte la soluzione ideale è acquistare la misura di piumino piu’ grande (260x240 è il nostro consiglio), dopo tutto meglio che abbondi un pochino sugli angoli piuttosto che dare inizio a vere e proprie battaglie per la supremazia e aggiudicarsi tutto il tepore notturno.

ALLONTANARE STRESS ED ANSIA

Si sa che non è facile rimanere calmi e non farsi sopraffare dall’ansia in una società sempre piu’ frenetica ed esigente, ma almeno prima di andare a letto è importante ritagliarsi qualche minuto per se stessi e magari condividerlo con le persone a cui si vuole bene: musica o essenze diffuse nell’aria possono sembrare rimedi banali ma possono fare davvero la differenza per la qualità del vostro riposo.

Questi erano i nostri consigli, ora fateci sapere quali sono i vostri e quali sono i vostri propositi per il nuovo anno, chissà magari il prossimo dicembre vi renderete conto che saranno stati effettivamente utili e che piu’ riposati avrete litigato un po’ meno con il vostro partner! ;)

leggere sotto le coperte

Pubblicato il 12/11/2018

Scopri anche

Materasso duro o morbido?
Dormire al buio: è consigliato o no?
Come dormire quando fuori ci sono 30 gradi
Condividi l’articolo