MATERASSI PER BAMBINI: COME SCEGLIERE QUELLO GIUSTO?

Tempo di lettura : 7 minuti

Prepararsi all’arrivo del proprio bambino non è un’impresa facile. Ogni futuro genitore vorrebbe il meglio per i propri figli. Dall’arredamento della cameretta, agli oggetti di puericultura, fino ai materassi per bambini che diano loro sicurezza e comfort. Non è facile scegliere il materasso giusto per i bambini. Perché? Un neonato dorme circa 16/18 ore al giorno durante i suoi primi mesi di vita.

Ecco a voi qualche informazione per aiutarvi a scegliere per che materassi optare:

1. CHE MISURA DEVONO AVERE I MATERASSI PER BAMBINI?

I bambini hanno dei bisogni molto specifici e devono dormire su materassi che si adattino alla forma del loro corpo.

Che misura scegliere e per quale età?

I materassi per bambini devono innanzitutto corrispondere perfettamente alle dimensioni del lettino in modo tale che non ci siano spazi tra le sbarre e il materasso. Tutto questo per questioni di sicurezza. Infatti, in questo modo si evita che il bambino incastri gli arti tra le sbarre se il materasso è troppo piccolo per esempio. Dal momento che le dimensioni standard dei materassi per bambini corrispondono esattamente a quelle della maggior parte dei lettini commercializzati, si sceglie generalmente tra:

60 x 120 cm

Per i bambini tra 0 e 5 anni.

70 x 140 cm

Per i bambini da 0 a 7 anni.

Lo spessore del materasso è da considerare?

Sì. Lo spessore ottimale dei materassi per bambini è quello compreso tra i 10 e i 13 cm. E’ inutile avere dei materassi più spessi poiché non conferiranno alcun comfort maggiore.

materassi per bambini tediber

2. CHE COMPOSIZIONE DEVONO AVERE I MATERASSI PER BAMBINI?

Un buon materasso per bambini deve:

– adattarsi al peso e alla forma del corpo, accompagnando il bambino durate la fase più cruciale della sua crescita,

– sostenere la colonna vertebrale, che sarà in pieno sviluppo indipendentemente dalla posizione in cui dorme il bambino.

La densità, un’importanza primordiale

La densità dei materiali è una delle caratteristiche più importanti da tenere in considerazione quando si sceglie un materasso per neonati e bambini.

Non indica uno stato di durezza, bensì di sostegno. In altre parole, la densità rappresenta la capacità di mantenere la colonna vertebrale ben allineata. Si misura in kg/m³ e rappresenta la quantità di materia presente in 1 metro cubo di schiuma. Il linea generale, più la densità è alta, più il corpo sarà sostenuto e più il materasso durerà nel tempo.

Tuttavia, per un bambino, la densità corretta non deve essere né troppo alta, né troppo bassa. Infatti, se è troppo duro, il materasso può nuocere al comfort del bambino e provocare la sindrome della testa piatta. Se la densità è troppo bassa invece, c’è il rischio di cedimento del materasso e di perdita di equilibrio quando il bambino sarà seduto.

A titolo indicativo, per un materasso in schiuma, è preferibile una densità compresa tra i 20 e i 30kg/m3, mentre per un materasso in lattice la densità giusta è di 55kg/m3.

materassi per bambini tediber

Per che materiali optare?

Come per i materassi per adulti, esistono diverse tecnologie. Quelle più conosciute e utilizzate sono le seguenti:

Schiuma in poliuretano:

Ottimo materiale dal momento che si adatta perfettamente al corpo dei bambini e a tutte le posizioni. Così facendo, questa schiuma permette di prevenire la sindrome della testa piatta. Inoltre, per il fatto che la schiuma è molto leggera, è molto pratico e veloce cambiare le lenzuola. E’ importante ricordare che una schiuma ad alta resilienza non è per forza più sostenuta rispetto alla classica schiuma in poliuretano.

Lattice:

è conosciuto per le sue proprietà anti acaro e anallergiche, poiché estratto dalla pianta dell’Hevea. Piuttosto flessibile, il lattice accompagna il bambino nei suoi movimenti e regola la temperatura del corpo. Inoltre, un materasso in lattice di qualità sarà più costoso e più pesante rispetto a un materasso in schiuma in poliuretano.

Per quanto riguarda i cosiddetti materassi naturali, i più conosciuti sono quelli in:

Fibra di cocco:

Solitamente agglomerata per farne uno strato spesso, la fibra di cocco è naturalmente ipoallergenica, anti acaro e traspirante. Bisogna tuttavia fare attenzione alla qualità delle fibre poiché si tratta di una materiale duro e, se accostato a schiume quali il lattice, può creare dei vuoti.

Lana:

Termoregolatrice e isolante, la lana è un materiale che si asciuga rapidamente, ipoallergenica e antiacaro. E’ molto morbida e non è consigliata per rispondere ai bisogni di comfort dei neonati. Si tratta di un materiale pesante, poco malleabile.

Un piccolo consiglio: il memory foam non è assolutamente adatto per i bambini, perciò evitatelo. Un neonato che attraversa un periodo di crescita ha bisogno di dormire su un materasso piuttosto sostenuto. Per gli adulti invece, il memory foam è un materiale consigliatissimo.

3. CHE RIVESTIMENTO SCEGLIERE PER I MATERASSI PER BAMBINI?

Una volta scelta la composizione del materasso, bisogna scegliere in modo appropriato i tessuti della fodera, la parte a contatto diretto con la pelle.

A cosa serve la fodera del materasso?

La fodera serve ad avvolgere il materasso stesso e nel caso dei materassi per bambini, è opportuno che questo tessuto sia molto traspirante e termoregolatore. E’ opportuno privilegiare delle componenti molto traspiranti per questioni di igiene e comfort per evitare che il bambino non abbia troppo caldo. Infatti, il calore e il sudore compromettono fortemente la qualità del sonno. Rivestimenti e fodere realizzate in poliestere sono quindi molto indicati!

In alternativa, sono consigliati anche tessuti naturali, antibatterici e ipoallergenici quali:

Il tencel:

Si tratta di un materiale idrofilo in fibra naturale che è in grado di assorbire facilmente l’umidità restando asciutto. Molto liscio e morbido, il tencel è piacevole al tatto, oltre ad essere molto rinfrescante. Infine, è un materiale che neutralizza gli odori!

La fibra di bambù:

Come il tencel, anche la fibra di bambù è un materiale antibatterico e assorbente. Dal momento che assorbe bene l’umidità, la fibra di bambù ha un effetto rinfrescante.
L’importanza della fodera
Innanzitutto, è indispensabile optare per un materasso sfoderabile in modo tale da rimuovere facilmente la fodera e lavarla regolarmente in lavatrice.

Dal momento che il 25% dei bambini soffre d’allergie, le fodere sono trattate con sostanze chimiche per evitare che tali allergie si manifestino. E’ opportuno privilegiare le fodere che fungono da barriera contro gli allergeni degli acari senza essere trattate chimicamente. E’ il caso delle fodere in microfibra AllergoStop® che proteggono i bambini dagli allergeni e dagli acari, in parte responsabili di riniti, dermatiti, asma e eczemi.

Inoltre, se si aggiunge un coprimaterasso o un lenzuolo, è opportuno che siano realizzati con materiali traspiranti quali il cotone per non annullare gli effetti rinfrescanti del tencel e della fibra di bambù. Se si opta per materiali impermeabili, è opportuno accertarsi che siano ben traspiranti, come il SoftCell® per esempio.

materassi per bambini tediber

4. BISOGNA SCEGLIERE UN MATERASSO REVERSIBILE?

Esistono diversi materassi reversibili, caratterizzati da una fodera calda e morbida in inverno, e fresca e traspirante in estate. Tuttavia, indipendentemente dalla stagione, è necessario che i materassi per bambini assicurino un’autoregolazione della temperatura!

Lo stesso vale per i materassi reversibili con lato neonato/bambino. Come già detto in precedenza, un buon materasso deve accompagnare il bambino lungo tutta la sua crescita.

5. QUALI CERTIFICAZIONI PER I MATERASSI PER BAMBINI?

Certificazioni e etichette rappresentano delle garanzie di qualità in più. In linea generale, se il materasso e la fodera sono certificati Oeko Tex o Certipur, non ci sarà niente di cui preoccuparsi. Si tratta di certificazioni internazionali, i leader mondiali delle etichettature di sicurezza per il tessile. Garantiscono l’assenza di sostanze indesiderate e nocive che possono rappresentare un pericolo per la salute dei bambini.

Per quanto riguarda le allergie, ci si può affidare all’etichetta ECARF, che certifica i prodotti a basso rischio di reazioni allergiche.

Il nostro mini-materasso Tedi è stato progettato quindi per donare un sostegno perfetto della colonna vertebrale dei bambini durante il sonno, è sfoderabile e la sua fodera in Tencel® è lavabile in lavatrice.
Inoltre è anallergico e anti acaro ed è pronto ad accogliere il tuo bambino in tutta morbidezza!

Avete ora tutte le informazioni utili per scegliere bene i migliori materassi per i vostri bambini. 🙂

Pubblicato il 17/11/2019

Scopri anche

Come scegliere il piumino?
Siamo più creativi di notte?
Materasso duro o morbido?
Condividi l’articolo